Telefono: +39 3471328128 Email: dott.tiziana.grasso@gmail.com

Buoni propositi

La triste storia dei buoni propositi abbandonati

La fine dell’anno e l’inizio di uno nuovo sono occasione per tirare le fila di ciò che è stato e per porsi degli obiettivi per il futuro. Fare il bilancio del passato è abbastanza semplice, alle volte non facile, ma abbiamo dei fatti su cui basarci. Proiettarci nel futuro, invece, è cosa ben più difficile. A giudicare le vendite dei calendari astrologici, direi che preferiamo che sia qualcuno ad indicarci la via e a dirci come fare.

Probabilmente, cercare una strada nell’oroscopo, è un buon modo per evitare il rito dei buoni propositi. Quasi tutti siamo combattuti tra l’idea di compilare la famigerata lista e l’idea di scappare al solo pensiero. Spesso veniamo sedotti dalle liste di buoni propositi per il nuovo anno, compiliamo liste di cose che vorremmo fare dal primo gennaio. Forse il due, magari dopo l’Epifania.. E inesorabilmente lasciamo alle spalle le nostre liste, guadagnando solamente la frustrazione di non riuscire a mettere in pratica i nostri propositi.

Si può cambiare questa storia triste?

Certo, si può. Soprattutto si può cambiare l’aggettivo di questa storia, vedremo come nelle prossime righe. Prima di tutto bisogna considerare che un cambiamento è un atto complesso, forse per questo non basta dire “da gennaio andrò in palestra”, perchè ciò accada. Quindi, fate un bel respiro e prendetevi un momento di tranquillità per continuare a leggere.

Primi passi

Pensare i propri obiettivi per il futuro è una cosa seria ed è un’azione intima e privata. Sono necessarie quindi delle condizioni di base per farlo. La prima cosa che vi consiglio di fare, è un atto preparatorio: cercate un bel quaderno dove scrivere i vostri progetti. Cercare una “casa” sulla quale scrivere i vostri obiettivi, aiuta a ritualizzare e dare importanza a questo momento.

Ora che avete il quaderno, dovrete trovare uno spazio e tutto il tempo necessario per questo lavoro. Non è un passaggio da prendere alla leggera, se non ci sono queste condizioni, non iniziate, aspettate di avere il momento giusto. Non si può mettere fretta ai propri propositi, bisogna rispettarli.

Si inizia

Aprite il quaderno del 2018 e dividete lo spazio in aree: personale, professionale, relazionale. Queste sono le aree principali, potete aggiungere tutte quelle che volete. Da questo punto in poi abbandoniamo la parola “propositi”. Questo è il primo cambiamento della triste storia. Bisogna andare un po’ più in profondità, verso i desideri. Non stiamo scrivendo la letterina a Babbo Natale, ma contattare i desideri, aiuta ad orientare l’energia psichica verso la loro direzione. Per realizzare un desiderio, insomma, bisogna lavorare, ma è necessario sapere dove andare, che strada seguire.

Prima di scrivere, rimanete in ascolto di voi stessi e concentratevi su questa domanda: “quali sono le cose che realizzerò nel 2018?”

Non abbiate fretta di riempire le pagine, lasciatevi sorprendere dalle risposte che troverete, alle volte potranno stupirvi. Potete impiegare più giorni, non ci sono regole, se non essere sinceri con voi stessi.

Andare oltre

L’impegno a visualizzare il proprio 2018 è una parte del compito che state svolgendo. Respirate a fondo e andate oltre: “cosa realizzerò entro i prossimi cinque anni? E cosa realizzerò nei prossimi dieci anni?”

Riempire un quaderno così importante vi porterà molte emozioni, potrebbe anche non essere semplice. Non è certo cosa abituale guardare dentro di sè e verso il futuro nello stesso momento. Prendetevi cura di voi e dei vostri desideri, sarà un ottimo modo per iniziare un nuovo anno. Buon lavoro.

Avvertenza

Questa pagina è temporanea, rimarrà on line solamente durante le feste e per il mese di gennaio 2018. Se volete condividerla, affrettatevi, volerà via come la stella cometa!

propositi

Foto: Carlo Marchisio

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi